Fratture e traumi del polso e della mano

I principali trami o fratture della mano sono alle falangi, ai metacarpi, allo scafoide ed al polso. Una lesione molto frequente è la lesione di Segond (o deformità a martello - mallet finger) che è la rottura dell'estensore alla terza falange.

Falangi e metacarpi - cura: riduzione immediata in trazione, senza dolore ed eventuale fissazione esterna delle falangi dei metacarpi.

Scafoide - cura: si tratta con anestesia plessica, mediante fissazione interna con placca a compressione, che permette la guarigione della frattura o della pseudoartrosi nel più breve tempo possibile.

Polso - cura: le fratture vengono ridotte in anestesia locale, senza dolore, mediante trazione continua e se instabili con eventuale fissazione esterna, cui segue apparecchio gessato non tradizionale (gesso aperto non circolare).