Crioterapia sistemica

La whole body cryotherapia è l'esposizione del corpo umano al gas "freddo" prodotto dalla trasformazione dell'azoto liquido in azoto gassoso.

La persona viene esposta all'interno di un cilindro (criocabina), con esclusione della testa, per un tempo di 2-3 minuti dal freddo secco emanato dall'azoto gassoso, con una temperatura variabile dai -120° ai -130°.

L'esposizione determina una vasocostrizione della pelle, che invia un forte messaggio al centro vasomotore (nell'ipotalamo), che risponde con una vasodilatazione interna e una accelerazione della circolazione ematica profonda.

Il Professor Vespasiani durante la seduta di crioterapia total body

Questa accelerazione provoca un sensibile aumento dell'ossigenazione dei tessuti, attiva i cataboliti e le endorfine ed elimina i mediatori chimici del dolore, della fatica, dello stress e delle malattie autoimmuni. Oltre a produrre un effetto ponderale bruciando 800 calorie in una seduta.

Inoltre migliora il sonno e la memoria, agisce sul metabolismo ed ha un effetto anti-age sulla cute.

La crioterapia sistemica è un valido trattamento medico delle malattie del sistema immunitario quali: Artrite rematoide, spondilite anchilopoietica, morbo di Bechterew, psoriasi, sclerosi multipla, fibromialgia, artrosi, neurodermiti, asma bronchiale ed insonnia primaria e altre ancora.

E' l'unico trattamento consolidato per la cura della spondilite anchilopietica: blocca la calcificazione delle vertebre e ridà movimento alla colonna vertebrale.